Guanti da lavoro: survival top item

Guanti da lavoro - Kit di sopravvivenza

A volte gli oggetti più semplici risultano essere i più essenziali, tra cui uno molto sottovalutato, ovvero i guanti da lavoro.
Ora, se ci soffermiamo ad analizzare le situazioni di tutti i giorni possiamo dire che questo oggetto è molto diffuso su posti di lavoro dove è richiesta manualità, protezione, ecc., ma per quale motivo non dovremmo averne bisogno in un kit di sopravvivenza? In caso di necessità, ad esempio per tagliare rami, eseguire gesti ripetitivi, usare attrezzi, scalare, tirare funi ecc. siamo sicuri che possiamo davvero farne a meno?

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram).

Perché inserire i guanti nei nostri kit di sopravvivenza

Le mani sono al pari dei piedi, senza scarpe non cammino e senza guanti dopo poco si rischia di non poter più lavorare.

Stesso concetto si applica per il freddo, un guanto da lavoro decente ripara (anche se in parte) dal freddo.
Analizzando sotto il punto di vista delle funzioni dell’oggetto direi che un guanto da lavoro ne ha decisamente più di 5, quasi ad essere considerato un multiuso, a tutti gli effetti è solo il vestito da lavoro delle vostre mani.

Esistono in commercio innumerevoli modelli di guanti da lavoro differenziati per destinazione, dall’oreficeria per finire alla demolizione.

A mio avviso, considerando l’argomento di cui stiamo parlando, serve un guanto leggero con una buona sensibilità ma anche molto protettivo e resistente.
Alla luce di questo, mi sento di consigliare caldamente di inserirne un paio nel vostro kit di sopravvivenza da escursionismo, nella bug out bag, nell’EDC (non urbano) e magari anche in macchina per fuggire dal veicolo dopo aver infranto il finestrino con un Resqme. In quest’ultimo caso, tienilo nel vano portaoggetti centrale. Fate attenzione a non acquistare guanti con nocche in Kevlar, rinforzi ingombranti o troppo imbottiti perché non sono così indispensabili.

Qualche consiglio per gli acquisti

Dopo questa breve panoramica sui guanti, ti posso consigliare alcuni modelli per darvi un idea di quali possono essere dei buoni prodotti per preservare le tue mani, che tu sia nei boschi, in auto o altri contesti:

  • Mechanix modello original, ottimo prodotto estremamente resistente e con un buon compromesso tra qualità e prezzo;
  • Oakley Assault, guanto di derivazione militare, quindi progettato per resistere in condizioni di estremo stress, ma questi rappresentano l’opzione più onerosa;
  • Guanti in crosta, guanto diffuso e reperibile presso qualsiasi ferramenta o negozi Fai-da-Te, economico e leggero.

In conclusione, ricorda di aver cura delle tue mani perché se dopo poche ore di lavoro saranno ferite, o peggio completamente inservibili, anche la tua sopravvivenza lo sarà!

Un saluto da
Fallen legend

Foto di 15299 da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.