TomTato: quando la pianta di pomodori produce patate

Tomtato - La pianta che produce pomodori e patate

La mancanza di spazio e la produttività delle coltivazioni rappresentano dei problemi seri che la società si trova ad affrontare. Anche il prepper si pone questo problema consapevole dell’aumento continuo del fabbisogno alimentare mondiale. Nonostante possa sembrare assurdo, questa pianta può essere la soluzione ad alcuni di questi problemi.
Ecco il TomTato, una pianta di pomodori che produce anche… patate.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram).

I pomodori ma anche le patate

“In Inghilterra è in vendita una varietà di semi che promette di far crescere – sulla stessa pianta – frutti di pomodoro e tuberi di patata.
Il nome della specie è TomTato e gioca sulle parole inglesi “tomato” (pomodoro) e “potato” (patata). Secondo la ditta Thompson & Morgan, che per la prima volta ha immesso nel commercio questo ibrido in Inghilterra, da un singolo seme può nascere una pianta che produce oltre cinquecento pomodorini e numerose patate bianche nascoste nel terreno.

OGM Free

Non si tratta di una pianta Ogm, specificano i produttori, ma di un ibrido prodotto utilizzando elaborate tecniche di innesto. Per quanto sembrino diverse, infatti, entrambe le piante appartengono alla stessa famiglia delle Solenacee. L’incrocio era da tempo ritenuto possibile ma in pochi erano riusciti a produrlo su scala industriale e commerciale. Qualche mese fa, in Nuova Zelanda, un’altra compagnia aveva immesso nel mercato nazionale un simile ibrido, chiamandolo Potato Tom, ottenendo però una minore risonanza.”Per chi lo desidera, le sementi sono disponibili a questo link

Infine ti lascio con il video dimostrativo della casa produttrice.
A te il giudizio finale.

Leggi anche:
Guida pratica alle scorte alimentari
Crisi alimentare: davvero non dobbiamo preoccuparci?
Crisi alimentare: strategie di preparazione

Copyright: Thompson & Morgan’s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.