Recensione Fenix TK16 V2: a volte ritornano

Fenix TK16 v2 Recensione Portale Sopravvivenza

La Fenix TK16 con i suoi 1000 lumen reali e l’elevata autonomia è stata una delle torce tattiche più apprezzate e meglio recensite del marchio nella sua fascia di prezzo (circa 70-85€). Ora però siamo nel 2021, sono passati ben sei anni dal suo lancio e Fenix ha deciso di rivisitarla progettando una nuova versione (TK16 V2) che sulla carta promette prestazioni niente male.

Al momento disponibile solo in pre-ordine, ci siamo chiesti se fosse degna di mantenere il nome della precedente bestseller. Dopo averla provata in anteprima nelle due ultime settimane, ti raccontiamo cosa ne pensiamo in questo articolo.


(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

Fenix TK16 V2: dotazione

Dopo aver contattato Fenix, abbiamo ricevuto la torcia in una piccola scatola di cartone completa solo della batteria 21700 ricaricabile tramite cavetto USB-C e di una breve scheda tecnica.

La versione in vendita includerà invece: 

  • cavo di ricarica USB di tipo C
  • cordino
  • custodia
  • guarnizione di ricambio
  • manuale d’uso
  • certificato di garanzia

Nel foglietto descrittivo leggiamo che Fenix dichiara ben 3100 lumen e una distanza massima per il fascio di luce di 380 metri. La lampadina è Luminus SST70 LED con un arco di vita dichiarato di 50000 ore.
Il materiale è alluminio areonautico e, in effetti, il senso di avere tra le mani un prodotto robusto è la prima impressione che ci siamo fatti scartando il prodotto. La dicitura IP68, fondamentale per portarla con noi nelle nostre avventure outdoor, ci fa capire che è impermeabile. La resistenza agli urti garantita dal produttore è fino a un metro.

È lunga poco meno di 15cm (la precedente versione era di 14cm), facilmente maneggevole e comoda da tenere in mano. 

Ok, tutto fantastico, ma che luce fa?

La Fenix TK16 v2 ha quattro livelli di luminosità, più due modalità: Turbo e Strobo. Lo Strobo lo abbiamo attivato per sbaglio appena spacchettato e sì, confermiamo che fa decisamente il suo dovere.

  • Turbo: 3100 lumen dichiarati – 2 ore 40 minuti (una differenza di 2100 lumen rispetto alla TK16)
  • High: 1000 lumen dichiarati – 2 ore 50 minuti
  • Mid: 350 lumen dichiarati – 8 ore 20 minuti
  • Low: 150 lumen dichiarati – 19 ore 10 minuti
  • Eco: 30 lumen dichiarati – 43 ore 20 minuti! 

Nelle due modalità Turbo e High, con batteria carica e senza funzione anti-surriscaldamento attivata, confermiamo i metri e, in realtà, ne registriamo quasi 100 in più. Con la funzione Low, per quanto ci consenta di tenere la torcia accesa fino a 19h, abbiamo registrato un fascio di luce meno profondo rispetto a quanto dichiarato, ma stiamo parlando di 10-15 metri.

Come funziona

La Fenix TK16 V2 si attiva con due pulsanti: se hai già provato la TK16 non noterai differenze sulle forme.
Uno più grande e tondo attiva l’accensione istantanea che partirà sull’ultima modalità selezionata prima di spegnerla, tranne se l’ultima era quella Strobo.
Il pulsante ovale, se già accesa, permette di cambiare livello di luminosità. Se premuto da spenta, attiva subito lo Strobo, che può esserti utile in caso di aggressione: anche senza guardare dritto in faccia il fascio di luce generato, potrai facilmente comprendere l’effetto di confusione che genera. Ne abbiamo scherzato nella nostra Stories su Instagram se hai avuto modo di vederla.

Se premuto leggermente senza andare fino in fondo, il pulsante tondo può anche generare un leggero fascio di luce per brevi necessità di luce o nel caso tu debba inviare un segnale in codice tipo SOS: basterà ridurre la pressione per far spegnere automaticamente la torcia. 

Altre caratteristiche degne di nota

Tralasciando lo strobo di cui abbiamo già parlato nel paragrafo precedente, segnaliamo che la TK16 v2 include anche una funzionalità anti-surriscaldamento: ti basterà tenerla accesa cinque minuti in modalità Turbo per capire quale tipo di calore produce. Quando arriva a 60°C, la luce si attenuerà automaticamente fino a quando non riprenderà una temperatura normale, permettendo di tornare alla modalità Turbo.

Ottima la clip da cintura, già installata sulla torcia, robusta e in grado di generare un’ottima presa sui vestiti.

La batteria. Rispetto alla versione precedente con batteria 18650, la TK16 include una batteria 21700 da 5000mAh. Il peso complessivo della torcia deriva soprattutto da questa componente. 

Non abbiamo testato una caduta superiore al metro dichiarato per non rischiare di danneggiare la batteria o, peggio ancora, far esplodere l’intera torcia. 

Altro aspetto interessante per una torcia tattica come questa sono le tre sfere rompivetro in acciaio al tungsteno che, per mancanza della materia prima (al momento) non abbiamo avuto modo di testare. 

Prezzo TK16 V2

Non abbiamo avuto indicazioni sul prezzo di vendita, ma abbiamo visto che all’estero è venduta a 99,95$ compresa di batteria 21700. Il prezzo non si discosta di un paio di decine di euro dalla precedente, ma le prestazioni sono decisamente migliorate. Se ti è piaciuta la versione precedente o sei alla ricerca di una buona torcia tattica da portare con te outdoor, in auto, in una BOB o una GHB, ti consigliamo di farci un pensierino!

NOTE: abbiamo ricevuto la TK16 V2 in regalo. Questo aspetto non ha influenzato la nostra percezione del prodotto. Nessun membro dello staff ha ricevuto un compenso per questa recensione.

Per informazioni:
Fenix-Store
Fenix Light Italia on Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.