Radiazioni: una maschera antigas può proteggermi?

La risposta è sì, ma cerchiamo di capire quali sono i modi migliori in cui può proteggerti dalle radiazioni e dai conseguenti problemi di salute che potrebbero sorgere a seguito dell’esposizione.

Una maschera ti permetterà di non inalare le particelle radioattive che si sprigionano nell’aria, magari a seguito di un’esplosione nucleare. L’aria che passa attraverso la maschera viene filtrata e purificata così che possa essere inalata in modo sicuro. La sigillatura della maschera (supponendo che tu abbia una maschera antigas pieno facciale) evita che il tuo viso possa entrare in contatto con le radiazioni, permettendo ad occhi e pelle di restare protetti, qualunque cosa accada.

Dobbiamo però precisare che le maschere antigas da sole non sono in grado di bloccare le radiazioni: altri dispositivi di protezione personale possono essere utilizzati in abbinamento alla maschera. Quello che una maschera può fare è filtrare le particelle radioattive presenti nell’aria evitando che vengano inalate. Le radiazioni ionizzanti, le più pericolose, possono causare seri danni alla nostra salute, in particolar modo alla pelle e agli organi, specialmente se dovessero raggiungere i polmoni o entrare nel flusso sanguigno.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

Filtri maschere antigas per radiazioni: come sceglierli correttamente

Una cosa a cui dovresti sempre pensare sono i filtri (approfondisci su MaschereAntigas.com). Devi assicurarti che non siano scaduti o che non siano intasati in modo da poter usare la tua maschera antigas contro le radiazioni nel modo più sicuro possibile. Sebbene la maggior parte dei filtri possano essere conservati per 5-10 anni, una volta aperti possono essere adoperati per un massimo di 50 ore di utilizzo continuo, quindi è molto importante che te ne ricordi durante un’emergenza.

La durata dei filtri dipende dai livelli di radiazione. Più questi saranno alti, più i filtri avranno una durata limitata. Quando si tratta di contaminazione, le radiazioni sono tra i contaminanti più difficili e pericolosi da affrontare. È per questo motivo che ti serve avere a disposizione diversi filtri di ricambio. Alcune maschere, come la Avon CBRN FM12, sono già vendute con i propri set di filtri. Se scegli un’AVON ricordati però che monta filtri propri, non allineati allo Standard Nato con filettatura RD-40 (approfondisci su MaschereAntigas.it).
Se pensi ti possa servire una maschera che ti assicuri un tempo di filtraggio dell’aria maggiore, allora sarebbe una buona soluzione sceglierne una che abbia anche un tubo che ti possa permettere di bere ed idratarti. Maschere come la Genuine Original Soviet Russian GP-5 possono fornirti diverse ore in più di purificazione dell’aria, senza dover cambiare i filtri continuamente.

Perché le radiazioni sono pericolose?

Entrare in contatto con radiazioni è estremamente pericoloso, indipendentemente dalla tipologia. Se vuoi approfondire le tipologie di radiazioni, leggi “Radiazioni: quali sono e come difendersi” su PortaleSopravvivenza.it.
Ovviamente, più alto è il livello di radiazioni che ti trovi ad affrontare (come nel caso delle radiazioni gamma), più alta sarà la possibilità di andare incontro a seri problemi di salute. Una volta inalate le particelle radioattive, queste entrano nei polmoni e nel sangue e da lì non escono più. Anche se lasci la zona contaminata, se hai inalato delle particelle radioattive queste resteranno sempre nel tuo corpo.

La parte peggiore è che, una volta che si è stati esposti a radiazioni, queste inizieranno ad irradiarti dall’interno. Le particelle radioattive tendono ad attaccarsi ai polmoni o a penetrare nel flusso sanguigno, minacciando e indebolendo continuamente il tuo sistema immunitario.
Se dovessi vivere in una zona a rischio contaminazione, ti consigliamo di equipaggiarti con la migliore maschera antigas che ti puoi permettere (come il 3M Mold Remediation Respirator Kit 6909)

Maschere antigas per proteggersi dalle radiazioni

Queste sono alcune delle migliori maschere in caso di radiazioni:

Ci teniamo a precisare che, quando si ha a che fare con radiazioni, è necessario essere ben informati e preparati. Una maschera antigas o un altro tipo di respiratore (anche se molto efficaci) non sono sufficienti da soli, in quanto non proteggono il resto del corpo dall’esposizione alle radiazioni.
Se devi affrontare raggi gamma, a causa della loro elevata energia e capacità di penetrazione, sono molto dannosi per l’uomo.
L’unico modo per tentare di proteggersi da questo tipo di radiazioni è utilizzare una maschera antigas di alta qualità e una tuta hazmatcome la tuta DuPont TY122S White Tyvek, per coprire tutto il corpo.

Leggi anche: Tuta HAZMAT, cos’è e come funziona

Foto di Александр Македонский da Pexels

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Radiazioni: quali sono e come difendersi

Articolo successivo
Lotta per la sopravvivenza Netflix - Strategie prepping

Lotta per la Sopravvivenza: 4 strategie prepping dal film Netflix

Total
0
Share