Psicologia da emergenza: cosa evitare

Ansia paura stress e depressione in situazione d'emergenza

Nella maggior parte dei casi, situazioni di emergenza causano alle persone un estremo stress fisico e psicologico.
Per riuscire ad aumentare le possibilità di prendere la decisione giusta al momento giusto, è quindi necessario comprendere al meglio come affrontare e gestire lo stress e l’emotività in situazioni al limite.

Dando un’occhiata alle statistiche, il 95% delle persone decedute a causa di traumi che hanno comportato degli shock psicologici, non è sopravvissuta oltre 72 ore dall’evento critico. Rimanere lucidi, aumenta notevolmente le possibilità di sopravvivenza.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram).

Reazioni comuni ad un’emergenza e come affrontarle

Ansia

L’ansia e il panico sono il risultato diretto della paura di ciò che potrebbe accadere.
Come superarla: una volta nel panico è necessario rendersi conto rapidamente che siamo noi ad alimentarne il fuoco. Una volta assimilato questo aspetto, possiamo attuare piccoli trucchetti per diminuire il livello di ansia. Respiri profondi, auto-convincimento, scrivere un piano. Queste piccole azioni calmano lo stato di irrequietezza e riducono lo stato di incertezza. Seguire un piano è il miglior modo per alleviare uno stato confusionale.

Depressione

La depressione, la convinzione di non potercela fare, diventa un killer in situazioni di emergenza.
Come superarla: sforzarsi di pensare positivamente diventa fondamentale. Cerca di infonderti fiducia anche dalle piccole cose, dalle piccole conquiste. Può sembrare strano, ma rimanere positivi e fiduciosi è la chiave per sopravvivere. Se perdura lo stato di depressione e se non si cerca di invertire questo approccio, le possibilità di uscirne vivi dipendono dal caso.

Iperattività

In momenti critici, alcuni possono agitarsi e diventare iperattivi. Oltre a disperdere preziose energie, la vittima può facilmente distrarsi e sottovalutare lo scenario, aumentando le possibilità di compiere azioni dannose e controproducente.
Come superarla: ricercare la calma è d’obbligo. Contare fino a dieci e soffermarsi sulle alternative prima di prendere una decisione può evitare di prendere scelte sbagliate.

Rabbia

In particolari casi questa emozione può anche dare ulteriore forza per superare le difficoltà. Nella maggior parte dei casi, però, offusca la capacità di prendere decisioni sensate.
Come superarla: vedi iperattività

Colpa

È una reazione comune alla maggior parte dei sopravvissuti.
Come superarla: perdersi in inutili vaneggi pensando a cosa si sarebbe potuto fare o cosa non si sarebbe dovuto fare consuma inutilmente energie e porta inesorabilmente alla depressione. Ciò che si è fatto è stato per salvarsi la vita e molto probabilmente, un’azione diversa avrebbe portato alla morte.

Strategie per ridurre i comportamenti controproducenti

Training: prova e allenati. Una situazione che hai già vissuto o che conosci già ti aiuta a diminuire l’ansia e la paura dell’ignoto. Un buon allenamento e delle esercitazioni possono fare la differenza durante un’emergenza.

Documentarsi: la conoscenza è alla base di ogni cosa. Grazie ad internet, oggi puoi apprendere quasi tutto. Sfruttare questo strumento può dare una mano concreta alla tua capacità di adattamento e di risoluzione dei problemi durante le emergenze.

Tecniche di rilassamento: proprio per alleviare stati emotivi troppo forti, imparare delle tecniche di rilassamento, che si basano prevalentemente sulla respirazione, aiuta a calmare la mente durante i momenti più critici, permettendo di prendere decisioni più razionali e lucide.

E tu? Hai qualche altra strategia per affrontare le emergenze? Scrivi qui sotto nei commenti cosa ne pensi.

Alla prossima.

Foto di Northwoods Murphy da Pexels

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.