Baby Emergency Kit: 10 articoli da avere

Quando diventi genitore, le misure di preparazione all’emergenza aumentano. Un conto è essere responsabile della propria sicurezza, tutt’altro è dover pensare ad un’altra piccola vita che conta su di te. Questo articolo nasce per darti alcuni consigli utili per impostare un kit di emergenza per bambini con articoli essenziali in caso di emergenza o, per dirla in gergo, quando SHTF.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

Costruire un kit di emergenza per bambini: non aspettare

Quando hai un bambino, la vita diventa piuttosto impegnativa. È facile rimandare la costruzione di un kit di emergenza a domani, procrastinando giorno dopo giorno. Il problema è che il “domani” non arriva mai realmente. Se non riesci a fare tutto mentre sei motivato, finirai ad avere un kit semi-completo che manca di elementi essenziali per emergenze come blackout, catastrofi naturali o altri scenari di emergenza più gravi. 
Costruisci subito il kit per il tuo bambino considerando questi elementi:

  • Per quale tipo di emergenza lo stai preparando?
  • Hai già a disposizione alcuni oggetti? Di quali devi munirti? Fai un elenco.
  • Budget: alcuni articoli potrebbero essere costosi, organizza le tue risorse affinché tu possa comprarli il prima possibile ma un po’ per volta.
  • Aggiornalo regolarmente: man mano che il tuo bambino crescerà, avrà esigenze diverse.

Ricordati che potresti avere bisogno di due kit: uno per le emergenze da gestire in casa (come il terremoto o un blackout) e uno di tipo BOB da afferrare rapidamente per fuggire. Addirittura potresti avere bisogno di un terzo bagaglio da tenere in macchina da utilizzare se non ti trovi a casa nel momento della catastrofe.

Kit di emergenza per bambini: come costruirlo

In questo paragrafo ti elenco gli elementi chiave che andrebbero inclusi nel kit di sopravvivenza e nella BOB di un bambino. Ogni famiglia ha esigenze diverse, soprattutto in base all’età del bambino o dei luoghi in cui ti muoverai: il tuo kit quindi potrebbe essere diverso, ma spero possa fornirti gli spunti necessari.

Baby Emergency Kit Sopravvivenza per bambini
Maya Gemello per Portale Sopravvivenza – Segui @twin.lab su Instagram

1. Acqua

Neonati e bambini hanno una maggiore quantità di acqua nei loro corpi, quindi sono più sensibili alla disidratazione. Avrai bisogno di una fonte d’acqua per loro nel tuo kit di emergenza e la soluzione migliore è l’acqua in bottiglia. Se stai pianificando emergenze a lungo termine, avrai bisogno di un metodo di trattamento dell’acqua come un modo per bollire l’acqua per le compresse di depurazione o di trattamento delle acque. Leggi anche: Guida ai potabilizzatori portatili: quali i migliori in commercio?

2. Cibo

Se il bambino è ancora nella fase di allattamento, anche se la mamma sta allattando, è comunque utile avere del latte in polvere nel tuo kit di emergenza per bambini. Ciò sarà necessario nel caso in cui venga separata dal bambino o ferita e non sia quindi in grado di allattare.
Per i bambini che già mangiano alimenti solidi, meglio il cibo in sacchetti: resistono più facilmente agli urti.

3. Pannolini

Nel caso siano ancora nella fase “pannolino”, meglio inserire pannolini usa e getta nel kit. I pannolini di stoffa devono essere puliti ma in caso di interruzione di corrente e mancanza di acqua risulterebbe impossibile. Indispensabili anche le salviette per neonati (molte!) e una crema protettiva per il cambio dei bambini.

4. Sacco a pelo da outdoor

Cercare di mantenere i bambini caldi mentre dormono all’aperto è indispensabile. Procurati un sacco a pelo per il tuo bambino che sia stato creato appositamente per l’uso all’aperto: trattengono il calore molto meglio delle coperte e non dovrai preoccuparti dei rischi di soffocamento causati da coperte pesanti. Avrai anche bisogno di un materassino per il tuo bambino. È possibile dormire insieme a tuo figlio, ma negli scenari di sopravvivenza nella natura selvaggia è impensabile. Immagina di provare ad accendere un fuoco per tutta la notte: il tuo bambino si congelerebbe in un sacco a pelo per adulti senza il calore del tuo corpo e lo risveglieresti ogni volta che entri / esci dal sacco a pelo.

5. Kit di pronto soccorso per neonati

Un kit di pronto soccorso di emergenza per un bambino è abbastanza simile al kit che creeresti per un adulto: molte creme antisettiche per ferite, bende, garze sterili, pinzette e così via. In particolare assicurati che ci siano: farmaci contro la febbre, termometro (meglio se standard), siringa di misurazione per farmaci liquidi, elettroliti (o sali di reidratazione orale), gocce saline (per nasi ostruiti o per togliere lo sporco dagli occhi), crema di zinco (trattamento dell’eruzione da pannolino) e un aspiratore nasale.

6. Marsupio

Procurati un marsupio progettato per le escursioni. Un marsupio anteriore è più utile perché sulle spalle potresti caricartene un secondo per trasportare tutto il necessario.

7. Baby Leash

Il “guinzaglio” per bambini. Forse può apparire insolito, ma parlando con persone che hanno trascorso notti in rifugi di emergenza, il guinzaglio è risultato necessario. In determinate emergenze, i luoghi possono diventare MOLTO affollati. È più facile perdere il bambino di vista durante una camminata: con il guinzaglio può muoversi facilmente senza però perdersi.

8. Tuta impermeabile

Uscita in outdoor con una tempesta improvvisa? Salvataggio in mare? La tuta impermeabile è indispensabile nella BOB familiare, per il bambino e per tutti gli altri componenti.

9. Abiti a strati

I bambini hanno una straordinaria capacità di sporcarsi. Ti consiglio di assicurarti di avere almeno 3 cambi di abbigliamento per loro nella tua BOB. Più cambi hai, meglio è: puoi contare su abiti di ricambio in attesa che gli altri vestiti si asciughino. Un sistema di stratificazione di questo genere può tornare utile per regolare facilmente la temperatura del bambino al variare del tempo. Assicurati che questi capi siano traspiranti e non assorbano l’acqua.

  • Uno strato di base in lana merino
  • Pantaloni e camicia
  • Felpa con cappuccio o maglione
  • Giacca
  • Guanti e cappello

10. Tenda

So che molti survivalist hanno solo un telo o un piano per costruire una capanna in natura. Tuttavia, questo non è proprio pratico quando hai con te un bambino. È importante imparare come impermeabilizzare la tenda e farlo in anticipo. Ci vuole tempo per costruire rifugi con i materiali disponibili in natura, e i bambini non stanno esattamente seduti tranquilli mentre raccogli le provviste!
Le tende sono importanti anche nei rifugi di evacuazione. Anche se è meglio evitare i rifugi di evacuazione a tutti i costi, non è sempre possibile quando hai un bambino al seguito. Se finisci in un rifugio di evacuazione, sarai felice di installare una tenda: ti darà un po ‘di privacy nelle condizioni affollate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.