Accendere il fuoco con un’esca

Accendere il fuoco è un’abilità basilare nella sopravvivenza. Molte persona credono che per accendere il fuoco sia necessario solo un buon accendino o, al massimo, un acciarino ma in realtà la componente più importante è l’esca.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

Accendere il fuoco

In questo caso prenderemo come esempio un’esca auto-costruita: un semplice listello di pino, cosparso di resina. Per chi abita vicino boschi o in zone montane è molto semplice procurarsi tutto il materiale. Per tutti coloro che, invece non riescono a procurarselo, potete trovare i Legnetti Accendi Fuoco (Light My Fire)disponibili su Amazon. Sempre su Amazon, la stessa azienda vende un Fire Starter Kit composto da acciarino ed esca.

Preparare l’esca

In questo articolo non parleremo di come trattare il legno, bensì di come preparare l’esca. Di base, il concetto di fondo è di creare una scala crescente di combustibile: dunque, partite da trucioli minuscoli (quasi fossero granelli di sabbia), e man mano andate ad aggiungere il combustibile di dimensioni sempre più grosse.

Così facendo, sarà sufficiente una semplice scintilla del vostro acciarino per far partire il fuoco.

E voi? Come avete allestito il vostro kit per il fuoco? Fatecelo sapere qui sotto o sul Forum di Portale Sopravvivenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.